Cos’è e chi è un Trader: Significato

quanto-guadagna-trader

quanto-guadagna-trader

Il termine trader serve ad indicare una persona che si occupa dell’attività di trading. Letteralmente significa colui che scambia. Cercando di ottenere il maggior profitto, è un investitore in borsa che lavora al computer da casa o dall’ufficio, studia i grafici cercando di capire se il prezzo salirà o scenderà, sono investimenti a breve termine, che possono durare da qualche secondo a qualche settimana.

La transazione si svolge tramite computer, non possiede realmente dei bene, tutto avviene  virtualmente, può acquistare valuta, petrolio, azioni. Si avvale delle piattaforme online che mettono a disposizione questo servizio.

Ma chi sono i trader? 

  • Spesso sono professionisti
  • Piccoli investitori
  • Speculatori che effettuano speculazioni sugli strumenti finanziari.

Il trader fa investimenti a breve cercando di speculare il più possibile, è diverso dall’investitore tradizionale, quello che acquista buoni fruttiferi, o che investe in banca.

La “professione” di trader è in grande ascesa, grazie ad internet è facile accedere alle piattaforme online di trading.

Da alcuni anni siamo bombardati dalla pubblicità che ci promettono di poter guadagnare tramite il trading, di quanto sia facile e redditizio, è ovvio che questa non è la realtà.

Il trader professionista sa bene che:

  • nel primo anno di trading, il 90% delle operazioni giornaliere non va a buon fine;
  • non c’è nessuna maniera di eliminare il rischio nell’attività di trading
  • non esiste un sistema che sia vincente al 100% sempre;

per fare soldi, servono soldi. È difficile diventare ricchi partendo da un conto di poche centinaia di euro; il trader può garantirti dei piccoli guadagni, non si diventa di certo ricco.

Il mercato finanziario è un luogo virtuale dove vengono scambiati beni materiali o immateriali. Ci sono regole da rispettare, ci sono organi che vigilano, tipo la Consob che puniscono i trasgressori, al fine di tutelare i piccoli trader, e far si che non vengano truffati.

Come lavora il trader?

Come già accennato il Trader lavora con un computer da casa o dall’ufficio, non serve la laurea né competenze particolari, non importa la classe sociale a cui si appartiene chiunque con lo studio e la dedizione può intraprendere quest’attività .

Oltre al computer servono altre due cose, il capitale da investire e il broker, quest’ultimo è l’operatore finanziario che prende gli ordini e li immette nel mercato, un tempo erano le banche oggi ci sono le piattaforme online che si dedicano a quest’attività.

Ovviamente i guadagni e le perdite sono proporzionati al capitale investito. I traders “professionisti” sono persone che hanno studiato materie come: l’analisi tecnica dei mercati, le regole dei mercati, Money Management, macro e micro-economica, strumenti come opzioni binarie, etf, certificates ec.

Danno grande attenzione anche a ciò che accade nel mondo, sanno bene che eventi politici, sociali, ed anche naturali influiscono sul mercato.

Non sono giocatori di poker, il trading non è per gli scommettitori, è per i professionisti che con il loro studio riescono a fare le mosse giuste per poter ricavare il massimo da ogni transazione.

Quanto lavora il trader?

Dipende dal trader. C’è chi lo fa di mestiere, per altri  è un hobby per arrotondare, non ci sono regole fisse, nel mercato tradizionale l’unico limite temporale può essere causato dalla chiusura dei mercati, cosa che non avviene nel mercato delle criptovalute dove è possibile fare le transazioni in qualsiasi momento.

C’è chi dedica intere giornate a quest’attività, chi pochi minuti al giorno.

Quanto guadagna il trader?

Non è facile stabilirlo perché dipende da molti fattori c’è chi si è arricchito come Warren Buffet considerato il miglior trader di tutti i tempi, lui faceva investimenti su aziende che considerava sottostimate, il suoi erano investimenti a lungo termine, che nel corso degli anni lo hanno reso uno degli uomini più potenti ed influenti della terra.

C’è chi, invece, ha perso tutto.

Dipende tutto dalla persona, da quanto sia brava, qui entrano in gioco capacità, attitudini, studio, la preparazione di base è molto importante, l’esperienza fa il resto

I pro e i contro del lavoro di trader

PRO:

lavori dove e quando vuoi, stabilisci tu l’orario, non hai “padroni” sei artefice del tuo tempo, puoi lavorare da qualsiasi parte del mondo,

CONTRO:

Rischi di isolarti, puoi perdere tutto.

Se dovessimo riassumere chi sono i trader (di successo) potremmo dire che:

I trader sono quelle persone che hanno deciso di prendere in mano la loro vita, che con impegno, costanza e caparbietà sono riusciti a trasformare una passione in lavoro, sono persone culturalmente elevate,  con una certa predisposizione per le analisi, e la matematica.

Sono di sicuro persone equilibrate, e con nervi saldi.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul nostro sito web. Continuando a utilizzare questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Accetta
Rifiuta